Costruire su misura: l’ampliamento di una villa sul Lago Maggiore

Quando vogliamo fantasticare sulle caratteristiche che deve avere la casa dei nostri sogni, ci sono pochi elementi in grado di mettere tutti d’accordo. Uno di questi è certamente la presenza di uno splendido terrazzo con vista, magari su uno dei laghi più incantevoli d’Europa.

La nuova casa in legno Kager che vi presentiamo, situata a Stresa e affacciata sul Lago Maggiore, si distingue per una delle viste panoramiche mozzafiato tra le più belle che abbiamo mai potuto apprezzare.

E presenta alcune caratteristiche progettuali che la rendono davvero speciale.

 

Villa in legno Kager vista Lago Maggiore

 

La nuova casa in legno Kager di Stresa

Il nuovo edificio sorge al fianco di un’abitazione preesistente, anch’essa costruita in legno, su un terreno in posizione sopraelevata con vista sul Lago Maggiore. L’esigenza del Cliente era la realizzazione di una nuova abitazione, comprensivo di due appartamenti su due livelli, che andasse ad affiancarsi all’edificio esistente per creare un insieme armonioso e bilanciato.

Il risultato, illustrato nei rendering e fase di completamento proprio in questi giorni, è una villa dalla bellezza magnetica, perfettamente integrata nel contesto architettonico-paesaggistico e dotata delle migliori tecnologie per il contenimento dei consumi energetici.

Tutte le pareti, infatti, presentano le elevate performance di isolamento termico che caratterizzano ogni casa in legno Kager, oltre a garantire la totale assenza di ponti termici grazie agli infissi a triplo vetro e ai serramenti specifici montati in fabbrica, anzichè in cantiere. Le soluzioni energetiche comprendono anche un impianto su tetto per il solare termico e fotovoltaico, che partecipano a ridurre i costi dell’energia elettrica. Come sempre, inoltre, tutti i materiali isolanti sono realizzati in fibra di legno ad alta densità, un materiale completamente naturale.

Il risultato è una casa “no gas” classificata in classe energetica A4, a testimonianza dell’eccellenza tecnologica raggiunta dal progetto.

 

L’integrazione con l’edificio esistente

La necessità di integrare il nuovo edifico con l’esistente ha comportato una serie di complessità progettuali che hanno trovato una soluzione nella tecnologia Kager, in grado di offrire una personalizzazione totale del progetto.

La sfida principale è legata alla necessità di integrare la nuova casa con l’edificio preesistente, sia a livello estetico che architettonico. Per fare questo il progetto è stato notevolmente influenzato dallo stile e dai materiali dell’abitazione già presente, e grazie alla libertà progettuale della tecnologia costruttiva Kager è stato possibile seguire fedelmente quell’impronta senza alcun compromesso in termini strutturali o energetici. Un’attenta ricerca dei materiali per i rivestimenti e per la pavimentazione del terrazzo hanno completato l’opera, rendendo le due strutture completamente uniformi.

 

Casa in legno prefabbricata Stresa rendering

 

Il collegamento del nuovo volume all’edificio esistente è stato realizzato in modo organico, con una passerella perfettamente integrata in modo da conservare l’aspetto dell’edificio residenziale esistente, senza modificare lo schema distributivo delle aperture né i materiali già approvati.

A conferma della bontà del risultato, che non sarebbe stato ottenibile con altra tecnologia costruttiva in prefabbricazione, non è stato necessario intervenire con ulteriori opere di mitigazione o misure di compensazione paesaggistica.

 

Vista villa in legno prefabbricata Stresa

 

Il panorama è il protagonista

Il prospetto rivolto verso il lago presenta un’ampia apertura per beneficiare al meglio dell’incantevole panorama. Su questo lato si trovano un terrazzo di oltre 100 mq, una piscina esterna e i loggiati coperti, appositamente progettati per la protezione dagli eventi atmosferici durante il periodo invernale e per poter godere del fresco naturale durante i mesi estivi. Sul fronte rivolto verso la strada e verso gli edifici limitrofi la casa presenta invece pareti essenziali con poche aperture, anche orizzontali, per preservare la riservatezza interna e per minimizzare l’impatto sull’intorno costruito.

 

 

Vuoi conoscere più dettagli su questo particolare progetto? Siamo stati in visita presso il cantiere durante i lavori di costruzione e abbiamo potuto scoprire tante soluzioni che rendono unica la tecnologia Kager. Leggi l’approfondimento!