Case in legno plastic free: isolamento termico e assenza di barriere al vapore nelle case Kager

Nell’affrontare la questione ambientale e il problema dell’inquinamento, uno dei temi al centro del dibattito è sicuramente la plastica.
I diversi materiali sintetici che raggruppiamo con il termine plastica in meno di 70 anni di storia si sono trasformati da una delle più importanti scoperte frutto dell’ingegno dell’uomo a uno dei principali fattori di rischio per la salute dell’ambiente, quindi delle persone stesse.

Fino agli anni ‘50, infatti, le materie plastiche venivano impiegate in modo marginale in ambito industriale; è nella seconda metà del ‘900 che questi materiali hanno vissuto un vero boom con il loro crescente utilizzo in settori quali l’alimentare, l’arredamento e la moda.
Oggi basta guardarci attorno per renderci conto di quanto sia fondamentale l’utilizzo della plastica, intesa nelle sue varie forme, nella nostra quotidianità.

Ma qual è il ruolo della plastica nell’edilizia e perché Kager Italia ha scelto di farne a meno?

 

Case-in-legno-e-plastica

 

L’impiego della plastica nella costruzione di case in legno

La realizzazione di una casa implica l’utilizzo di un vasto numero di materiali e tecnologie, necessari per assolvere le diverse funzioni di un’abitazione: solidità strutturale, protezione dalle interperie, riscaldamento, raffrescamento e alimentazione dei dispositivi elettrici.

È così anche per quanto riguarda le case in legno: dietro a questa terminologia si trova una grande varietà di soluzioni costruttive, tecnologie e scelte concettuali, tra le quali non è raro trovare l’impiego della plastica.
Materiali sintetici derivati dal petrolio come i prodotti a base di stirene (es. polistirene ed EPS) sono spesso utilizzati per provvedere alla coibentazione, per l’elevato grado di isolamento termico che offrono nei mesi invernali, e come barriere al vapore per via dell’impermeabilità.

Si tratta, per contro, di una soluzione più orientata all’ottimizzazione dei costi che poco si addice all’approccio costruttivo della bioedilizia, dove oltre al risultato quantitativo (inteso come il grado di isolamento termico) si presta grande attenzione anche al dato qualitativo, ovvero all’impatto che ogni scelta ha sulla qualità di vita e sulla salute delle persone.

 

Case-in-legno-Kager-certificate-CE

 

Case in legno plastic-free: la scelta di Kager Italia

Kager Italia costruisce da oltre 40 anni case in legno che non impiegano isolanti contenenti plastica né barriere al vapore. Si tratta di una scelta fuori dal coro, mirata ad ottenere l’eccellenza sia sul fronte del comfort che sul fronte ambientale e della salute.
Per l’isolamento termico di ogni nostra casa utilizziamo fibra di legno ad alta densità, un materiale completamente naturale e atossico al 100%, privo di colle o altre sostanze chimiche, che raggiunge i massimi valori di isolamento termico sia in condizioni di caldo intenso che di basse temperature.
L’assenza di barriere al vapore prodotte con materiali derivati dal petrolio, inoltre, rappresenta una tecnica costruttiva in grado di garantire le migliori condizioni ambientali per la struttura in legno, che necessità della massima traspirabilità in tutta la sezione della parete.

 

Case-in-legno-fibra-di-legno-plastic-free

 

Vuoi saperne di più sulle differenze tra Kager Italia e gli altri costruttori di case in legno? Leggi il confronto completo!

 

CONFRONTO CASE IN LEGNO