Legno lamellare: più resistenza, meno vincoli progettuali

La storia della tecnologia costruttiva Kager si sviluppa a partire dai concetti chiave della bioedilizia, come la sostenibilità ambientale dell’intero ciclo di vita del progetto, il raggiungimento del massimo benessere abitativo, l’ottimizzazione delle risorse energetiche e, soprattutto, l’uso di materiali naturali e altamente performanti.

La costruzione di una casa in legno, infatti, permette di ottenere importanti vantaggi in termini di benessere abitativo, resistenza sismicaperformance energetiche eccellenti solo se la tecnologia costruttiva si basa su un’attenta selezione del legno utilizzato.

Tutte le case in legno realizzate da Kager, coerentemente con l’obiettivo di eccellenza nella qualità che caratterizza l’azienda, hanno una struttura composta esclusivamente da legno lamellare di qualità certificata.

 

Le caratteristiche del legno lamellare

Il legno lamellare, a differenza del legno massello, non presenta limitazioni dimensionali o di forma legate alle dimensioni dell’albero, permettendo maggiore libertà in fase di progettazione.

La tecnologia di produzione del legno lamellare inoltre ne migliora il grado di essiccatura, garantendo un minore contenuto di umidità, e riduce la presenza di fessure o deformazioni da ritiro assicurando una notevole stabilità di forma. Questo permette di evitare il supporto di pilastri e di carpenteria metallica nelle strutture portanti sino a dimensioni molto maggiori rispetto al legno massello.

La norma di prodotto a cui fa riferimento la certificazione per il legno lamellare è la stessa del legno massello, EN 14081. Entrambi i prodotti vengono certificati con lo stesso livello di affidabilità e sicurezza.

 

Lavorazione artigianale

Lo standard qualitativo Kager prevede che ogni passaggio della lavorazione venga effettuato con quell’attenzione ai dettagli che rende speciali le nostre case in legno prefabbricate.

I nodi naturalmente presenti nel legno sono una delle caratteristiche estetiche più belle e apprezzate di questo materiale, ma rappresentano un potenziale punto di fragilità a livello strutturale, in quanto le crepe si sviluppano proprio a partire dai nodi. Per questo gli artigiani Kager rimuovono manualmente ogni nodo presente, e al loro posto applicano degli specifici tasselli di rinforzo.

 

 

Una volta completata questa fase comincia il processo di assemblaggio delle pareti, che viene realizzato a mano da tecnici specializzati e con esperienza decennale.

Dal montaggio delle sezioni portanti, all’insufflaggio del materiale isolante, alla posa dei pannelli in fibra di legno e in fibra naturale. La realizzazione di ogni fase all’interno della factory Kager ci assicura il massimo controllo del livello di qualità di ogni modulo che esce dalla linea di produzione, e di ottenere l’assenza di ponti termici nelle pareti.