Bassi consumi anche d’inverno: ecco come facciamo.

Chi vive in una casa in legno Kager fa in fretta a dimenticarsi dei costi legati al riscaldamento invernale che affliggono la maggioranza degli edifici in muratura tradizionale. Ma quali sono i motivi alla base di questa differenza?

Ecco i 3 principali fattori caratteristici delle case Kager che permettono di mantenere bassi costi di riscaldamento anche quanto le temperature esterne scendono.

 

Assenza di ponti termici strutturali

I ponti termici sono quelle zone di un involucro edilizio in cui si genera un indesiderato flusso termico tra l’interno e l’esterno. Le zone in cui è più comune che si generino ponti termici sono i giunti (tra pareti e pavimenti, pareti e soffitto o travi tetto e pareti), dove le caratteristiche geometriche e l’incontro di diversi materiali può ridurre la capacità isolante della struttura.

Per far fronte a questa criticità, gli ingegneri Kager nel corso degli anni hanno messo a punto diverse soluzioni innovative, tra cui l’uso di materiali di altissima qualità che rappresentano un’unicità nel panorama dei costruttori in legno. Alcune soluzioni progettuali sono il doppio tetto, in grado di garantire la corretta funzione isolante con l’assenza assoluta di criticità termica, e la realizzazione di sistemi di fissaggio e di ancoraggio delle strutture (pareti-pareti, pareti-solaio, pareti-basamento c.a.) abbinati a sistemi di tenuta angolari.

Questi elementi a tutt’oggi rappresentano uno degli aspetti più importanti del patrimonio tecnologico di Kager.

 

Case in legno consumi riscaldamento inverno

 

Perfetto isolamento nelle connessioni dei serramenti

Le finestre e le porte finestra rappresentano i ponti termici più critici di un’abitazione durante l’inverno. Se il design e il benessere abitativo consigliano di aumentare le superfici vetrate per migliorare le condizioni di illuminazione interna (e quindi ridurre i consumi di energia per l’illuminazione in inverno), spesso i punti di connessione tra serramenti e pareti possono generare fastidiosissimi spifferi e abbassare le temperature interne.

Infatti non è sufficiente disporre di vetri ad elevato isolamento (doppi o tripli): la fase di installazione è molto delicata e può vanificare le capacità di isolamento dell’infisso.

In questo caso, la prefabbricazione presenta dei vantaggi non indifferenti. Nelle case prefabbricate in legno Kager tutti gli infissi vengono assemblati in fabbrica, in un ambiente protetto e controllato dove è possibile realizzare un isolamento totale, privo di imperfezioni, ricco di dettagli e di accorgimenti tecnici che assicurano la completa assenza di ponti termici.

 

Case in legno calde in inverno Kager Italia

 

Soluzioni intelligenti per il ricambio d’aria

Il ricambio d’aria è un’abitudine che migliora la qualità dell’aria che quotidianamente respiriamo nelle nostre case, soprattutto quando i tradizionali sistemi di riscaldamento abbassano eccessivamente la percentuale di umidità causando i tipici malanni di stagione.

Le case in legno Kager sono dotate di sistemi avanzati di ventilazione meccanica controllata (VMC), che permettono di rinnovare l’aria della casa fino a 8 volte al giorno con la possibilità di pre-riscaldare l’aria in entrata sfruttando il calore dell’aria in uscita.

In questo modo non sarà più necessario dover aprire le finestre per poter respirare aria pulita, filtrata contro polvere e pollini e trattata per raggiungere le condizioni ideali di umidità.

 

Vuoi saperne di più?

In questo articolo abbiamo visto alcune soluzioni che partecipano a ridurre i costi legati al riscaldamento in una casa Kager. Per conoscere tutti i dettagli contattaci e richiedi un appuntamento con un nostro consulente.